venerdì, settembre 24, 2010

mia cara amica

nel periodo più buio della mia vita,
o uno dei più bui

la sera per dormire
cercavo un progetto felice

e così immaginavo di ristruttura il bagno.

dovete sapere che lo odiavo proprio:
mattonelle champagne,
e avevano dimenticato lo scarico della lavatrice,
mettevo il tubo in vasca
e mi allagavo una settimana si
e una probabilmente.

oddio, quanto lo odiavo.

e così,
la sera
immaginavo di ristrutturarlo,
piantina, spostamento pezzi,
mattonelle
greche
etc

non avevo i soldi per ristrutturarlo,
e a ben pensarci, nn li avrei mai avuti.

ma tutte le sere
progettavo il mio bagno,
colori, disegni, sanitari,
stendini..fontane

dopo molti anni,
innopinatamente
mi capitò di avere un incidente,
e con i soldi dell'assicurazione...
neanche ci credevo di poter far qualcosa,
con 8 milioni dove ti avviavi,
poi mi capitò un'occasione di lavoro, e poi, un'altra
e poi gli sconti per le ristrutturazioni..

insomma,
mi son ritrovata a farlo davvero,
e
avevo tutto pronto
progetti
colori,
fiori
igienici,
soppalco, etc etc etc

ed ora ho il bagno più bello che possa immaginare,
bello e comodo.


progeta, amica mia
progetta cose belle
e progettare è comunque lanciare pietre nel proprio stagno,
e magari, domani una barriera corallina
potrebbe darti occasione di fotografare
e vivere sogni veri bellissimi

citan citando

pace

pace

intervista a ganapini sulla spazzatura

Loading...